-
 

ANPI
Cividale del Friuli

campo sportivo "Martiri della libertà"

-

-

Luogo:
Via Udine, 2 - Cividale del Friuli - UD - spazio antistante la palestra comunale, in prossimità dell'ingresso sulla destra.

Anno:
1947

Committente:
Comune di Cividale del Friuli.

Tipologia:
lapide

Riferimento GPS:
46°05'03" N
----13°25'26" E----139 m slm.

Descrizione e note:
Lapide in marmo riportante i nomi degli 8 partigiani uccisi il 18 dicembre 1944 dai nazifascisti.

Cosa ricorda:
Lunedì 18 dicembre 1944, a seguito di una sentenza del Tribunale Speciale per la Sicurezza Pubblica, furono barbaramente fucilati 14 partigiani della "Garibaldi-Natisone" in quanto "appartenenti attivi a gruppi di banditi".
La fucilazione di 8 partigiani fu eseguita all'ingresso del campo sportivo di Cividale da militi della Milizia di Difesa Territoriale (denominazione assunta dalla Guardia Nazionale Repubblicana nella zona di operazioni del Litorale Adriatico) al soldo dell'occupante nazista.
Al comando dei fucilatori il tenente del IV Btg. Volontari Fascisti Friulani, Antonio Bressan, squadrista della prima ora e partecipante alla marcia su Roma. A guerra finita, la Corte di Assise di Udine lo condannerà a 20 anni di carcere per efferatezze compiute anche in altre circostanze. Altri militi individuati, fra le altre cose, anche come responsabili delle fucilazioni saranno condannati a tre anni di carcere. Nessuno di loro pagò per quanto commesso.
Nella stessa giornata, a Gemona del Friuli furono fucilati gli altri sei partigiani: Salvatore Caputo (19 anni), Aldo Del Maestro (20 anni), Natale Marangon (21 anni), Sereno Maraldo (20 anni), Giovanni Marossi (21 anni) e Angelo Sedita (20 anni).

Foto dei fucilati al campo sportivo di Cividale del Friuli:

Bibliografia/fonti:
Archivio storico ANPI - Cividale del Friuli.

Nota redazionale:
La scheda può essere liberamente riprodotta citando "scheda a cura dell'ANPI - Cividale del Friuli".

Download:
Per scaricare la scheda in formato pdf


-na sentenza del tribunale Speciale per la Sicurezza